Skip to content

Certificato “Air Covid Free” anche nelle strutture turistiche: come fare per ottenerlo

La Puglia, meta turistica privilegiata da oltre un milione di visitatori ogni anno, è regina dell’ospitalità anche grazie agli operatori del settore, sempre attenti ad intercettare ed interpretare ogni necessità del viaggiatore. In prima linea, gli albergatori, che hanno sempre dimostrato scrupolo ed attenzione anche nel garantire la sicurezza delle strutture e degli ospiti.

ERA COVID

In piena pandemia, con un virus indebolito dal vaccino ma capace di mutare ancora e dunque di aggredire l’uomo, diventa dunque sempre più necessario affilare le armi per prevenire i rischi. Rischi che possono derivare anche dalla mancata ispezione, verifica ed eventuale sanificazione degli impianti di aerazione. Ispezione resa difficile nel recente passato – va detto – dai continui lockdown che hanno costretto centinaia di strutture a chiudere i battenti o a rimandare gli interventi.

Sta di fatto che i sistemi aeraulici non correttamente manutenuti sono una “bomba” batteriologica, un ricettacolo di polveri sottili e potenziale veicolo di virus letali come appunto il Covid. Illudersi di tornare a pulire e sanificare in modo tradizionale, come se quel che è accaduto fosse un ricordo del passato, significa consentire al Covid di riprendere vigore, attaccare e contagiare. Significherebbe questa volta, il disastro per sempre.

Facciamo un esempio concreto, illustrandolo nelle immagini che seguono. Quella di sinistra mostra un impianto prima della sanificazione; quella di destra, dopo. Non hanno bisogno di ulteriori commenti.

L’INVESTIMENTO

Il senso di responsabilità che anima l’imprenditoria turistico-ricettiva pugliese è nota. Garantire l’incolumità del turista, anche grazie all’ispezione e all’eventuale bonifica e sanificazione dell’impianto, è, del resto un impegno economico facilmente sostenibile per evitare che si ripeta questa tragedia indimenticabile.

IL MARCHIO “AIR COVID FREE”

La Servizi Speciali S.r.l., attiva dal oltre 15 anni nel campo dei servizi di decontaminazione e sanificazione degli impianti aeraulici, delle reti idriche e degli ambienti confinati, è a completa disposizione delle strutture che vogliano verificare lo stato dei loro impianti aeraulici e farlo sapere ai loro ospiti. Cosa possibile perché l’hotel riceve a fine lavoro la documentazione che certifica che la struttura è “Air Covid Free” e la può esporre in modo visibile.

Un marchio di qualità, una ulteriore conferma di come le strutture alberghiere pugliesi vogliano garantire il massimo della sicurezza ai visitatori, nella certezza che il segno distintivo tra chi si attiva e chi finge indifferenza, farà la differenza, anche nei bilanci. La Servizi Speciali Srl è a completa disposizione per fornire ulteriori informazioni sull’argomento. La sede operativa è a Bari, in Via S. Giorgio Martire, 97/6. Per contatti: Tel. +39 080 5052903. Mailto: info@servizispecialisrl.it. www.servizispecialisrl.it

Hai trovato utile questo articolo? Condividilo!

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
WhatsApp

Non vuoi perderti i nuovi articoli?

Iscriviti alla Newsletter!

Articoli correlati

Commenti su questo articolo

Comments are closed for this article!

Compila il form

Contattaci subito!

Ti risponderemo il prima possibile.