Skip to content

Biopulizia

UNA NUOVA CONCEZIONE DI PULIZIA

Dalla chimica grigia alla natura verde

La biopulizia è un innovativo metodo di sanificazione e igiene che fa uso di microrganismi presenti nell’aria, nell’acqua e nella terra chiamati probiotici al posto delle tradizionali sostanze chimiche. L’utilizzo delle soluzioni probiotiche pulenti produce un duplice effetto: sia la drastica riduzione dell’inquinamento chimico ambientale sia di quello microbiologico. La biopulizia segna un momento storico nel mondo della sanificazione ambientale: è il passaggio dalla chimica grigia alla natura verde.

E’ bene chiarire, in un momento in cui tanto si parla di biologico, che biologico e probiotico sono cose totalmente differenti. Il biologico è un prodotto trattato in una codificata maniera, il probiotico è un microrganismo presente in natura che viene utilizzato così com’è.

Prima

Detergenti e disinfettanti

Strofinacci in tessuto

Costi elevati

Spreco d’acqua

Inquinamento ambientale

Dopo

Soluzioni probiotiche naturali

Panni di carta monouso

Riduzione dei costi

Consumo d’acqua contenuto

Nessun inquinamento dell’ambiente

LA PULIZIA TRADIZIONALE

Prodotti inefficaci e dannosi

I detergenti utilizzati per le pulizie tradizionali non soltanto sono corresponsabili dell’inquinamento chimico ambientale, ma alcuni contengono sostanze riconosciute come cancerogene come la formaldeide, il toluene, il xilene. Gli svantaggi dell’utilizzo di soluzioni chimiche pulenti non si esauriscono con l’inquinamento ambientale, ma a causa della loro scarsa efficacia contribuiscono alla proliferazione di malattie infettive che colpiscono in particolare anziani, bambini, e degenti, tutti soggetti fragili dalle difese immunitarie ridotte.

Qualunque detergente o disinfettante svolge la sua azione biocida (azione che uccide i batteri) soltanto per qualche minuto e trascorso tale breve lasso di tempo i batteri patogeni portati dall’esterno contaminano ogni cosa: arredi, pavimenti e servizi igienici. Questo spiega perché negli ospedali italiani nel triennio 2008/2011 oltre 2.250.000 soggetti si sono infettati e 23.000 invece sono deceduti (Fonte O.M.S.).

I VANTAGGI DEL NUOVO SISTEMA

Salute, sicurezza e risparmio

Qualunque superficie trattata con un po’ d’acqua e 10ml di probiotici resta per 72 ore inattaccabile da ogni specie di batterio patogeno. Si tratta di un risultato straordinario, che permette, per esempio, a un bambino di toccare con le mani ripetutamente il pavimento, senza correre rischi infettivi se quelle mani toccano la bocca, e ad un anziano o degente di toccare qualunque cosa senza rischiare di infettarsi. Tutto questo è un passo gigantesco verso l’abbattimento del rischio infettivo da contatto.

Adottare la biopulizia consente considerevoli economie e l’accettazione di una nuova filosofia dell’igiene ambientale che esclude l’utilizzo di soluzioni chimiche a favore di quelle naturali. La biopulizia è un sistema il cui architrave sono i probiotici e che esclude strofinacci, secchi, spazzole e panni. Meno interventi, meno fatica e celerità di esecuzione del servizio concorrono tutti insieme al miglioramento della qualità di vita e talvolta l’allungano. La biopulizia non è un farmaco e non guarisce nessuno, è soltanto una medicina ambientale che rende inoffensivi i luoghi vissuti.

Compila il form

Contattaci subito!

Ti risponderemo il prima possibile.